Pillole dalla zona rossa: l’eleganza architettonica di Amorosi

Condividi articolo

Sembra che stia arrivando il freddo, i primi stralci di inverno, e stamattina il cielo ha cominciato a scurirsi e a piangere pioggia. Meglio, direte voi, e lo penso anche io. Se deve essere lockdown, gli ultimi scampoli di questa bella primavera autunnale dalle nostre finestre forse ci avrebbe invogliato a trascorrere le nostre giornate fuori casa, mentre non si può! Invece, dinanzi allo scoppiettante calore di un camino, leggiamo e immaginiamo di andarcene in giro. Oggi andiamo sulle rive del fiume Volturno. Seguitemi.

Chiesa di San Michele Arcangelo

Il suo territorio squadrato la rende un piccolo paese facile e molto accessibile. Amorosi, che si affaccia nelle fresche acque del fiume Volturno, conserva delle perle architettoniche di rara eleganza e bellezza, a cominciare dalla sua chiesa parrocchiale, la Chiesa di San Michele Arcangelo. Al suo interno sono custodite pregevoli opere d’arte che risalgono prevalentemente ai secoli XVIII e XIX, come la pala della Madonna del Rosario e il dipinto raffigurante San Michele Arcangelo che uccide il diavolo. Di epoca settecentesca, presenta una facciata estremamente ricca suddivisa in due parti e delimitata da decori, colonnine e cornici. Il suo alto campanile a base quadrata, sormontato da un cupolotto maiolicato, viene considerato il vero e proprio simbolo del paese. Soprannominato Palazzo della Camera Marchesale, il Palazzo Piscitelli fu spesso dimora dei feudatari e attualmente di proprietà della famiglia Piscitelli.

Costruito nel 1775 da Giuseppe Maturi, Palazzo Maturi è un altro esempio di eleganza architettonica di Amorosi. Nacque come una domus rustica e fu acquisita dal Comune di Amorosi nel 2006. Il 16 marzo 2014 è stato adibito a Casa Comunale. Nella sua struttura sono ospitati il Polo Culturale e Museale della Fondazione Allori, che accoglie un’importantissima collezione di immagini e cimeli della Storia d’Italia dalla fine dell’800 al 2000. La Cappella di San Giuseppe è caratterizzata da colori assolutamente belli ed eleganti, sinuosi e intensi allo stesso tempo, anche quando sono pastellati. Colori che dipingono, sulla volta, un cielo stellato che, grazie ad altre forme, disegni e schemi, rendono tutto l’ambiente assolutamente spettacolare. Una cappella dall’eleganza assoluta, come del resto tutto il Palazzo che conserva pregiati stucchi esterni, un elegante scalone, e possiede dei corridoi che rendono gli ambienti degnamente nobili nell’aspetto.  

In copertina, Palazzo Maturi

Print Friendly, PDF & Email