Sant’Agata, Fusco: “In piena emergenza Covid richiesti i pagamenti dei tributi del 2015…”

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo
Comunicato Stampa – Giannetta Fusco, capogruppo Dei Goti

Giannetta Fusco: “In piena emergenza Covid richiesti i pagamenti dei tributi del 2015 e per più annualità. Rimediamo a tale situazione”

Vi è un Governo che consenta ai cittadini di Sant’Agata de’ Goti di avere spiragli di luce, momenti di comprensione e di sollievo? Fermo restando e impregiudicate le prerogative dei preposti organi deputati al recupero dei tributi e alla lotta all’evasione, principi di carattere generale condivisibili, l’amministrazione avrà condiviso e/o affrontato la questione con l’OSL, concordando i tempi, le modalità e i periodi dell’intimazione/accertamenti dei pagamenti richiesti? Ieri abbiamo chiesto chiarimenti, attendiamo risposte! 

Ecco quanto inviato ieri: Egregio Sindaco, egregi componenti della giunta, egregi consiglieri,ho il dovere di segnalare che, in piena emergenza covid-19, con una situazione generale difficile e complessa per tutti e, in particolare con una situazione economica disastrosa, in cui versano molti nuclei familiari a causa delle conseguenze derivanti dalla poca disponibilità di lavoro se non dalla mancanza totale di lavoro e dunque di sostentamento per le famiglie in questione, stanno pervenendo a casa dei cittadini richieste di pagamento di TUTTI I TRIBUTI COMUNALI del 2015 e per più annualità.Fermo restando e impregiudicate le prerogative dei preposti organi deputati al recupero dei tributi e alla lotta all’evasione, principi di carattere generale condivisibili, chiedo se questa amministrazione ha condiviso, o meglio ha affrontato la questione e concordato, con l’OSL, i tempi, le modalità e i periodi dell’intimazione-accertamenti dei pagamenti richiesti, fatto salvo evidentemente quelli prescrivibili dalla legge. Nel caso così non fosse, è davvero spiacevole, nonché pericoloso, constatare che non vi è più un Governo che consenta ai cittadini di avere spiragli di luce, momenti di comprensione e di sollievo, ma vengono spinti sempre di più verso il baratro. In un momento in cui anche il Governo Nazionale applica una linea volta a condonare cartelle esattoriali, con le parole del Presidente Draghi “…questo non è il momento di chiedere soldi ai cittadini ma di sostenerli in ogni modo e forma…” che suonano quanto mai rassicuranti e fiduciose, sembra veramente surreale quanto sta accadendo nella Nostra Comunità. Certa che così non è, almeno lo spero fortemente, nell’attendere una risposta a questa missiva, confermo, ove richiesto e desiderato, la massima disponibilità a valutare nelle sedi istituzionali preposte iniziative-provvedimenti da adottare finalizzati a porre rimedio a tale situazione verificatasi”.





Print Friendly, PDF & Email