Pillole dalla zona rossa: la semplicità e la ruralità di Puglianello

Condividi articolo

Questa zona rossa amara, amara come una vita piegata di fronte a un virus piccolo e prepotente ci sta certamente mettendo a dura prova. Eppure finirà presto. Non sarà senz’altro l’arrivo di un “liberi tutti”, anzi, a ben guardare ci avvciniamo a un Natale diverso, difficile, forse sofferto, ma certamente necessario affinché il sapore della nostra quotidianità torni a riconquistare i nostri palati e i nostri animi. Oggi vi voglio raccontare di questo delizioso e piccolo borgo della Valle Telesina, nel Sannio beneventano, dove storia e antiche tradizioni, frammiste alla semplicità e alla genuinità delle piccole cose, la fanno da padroni.

Puglianello è certamente uno dei borghi che più si caratterizzano per la ruralità e le antiche tradizioni contadine del Sannio. A Fest du’ Puorc è la manifestazione che ogni anno, a febbraio, intende valorizzare le tradizioni autentiche del territorio. Una manifestazione che rappresenta nella cultura contadina la certezza della genuinità alimentare, dei gesti semplici e caserecci della naturalità contadina. Un evento che mette in risalto il delizioso centro storico del borgo sannita, che vuole semplicemnete recuperare le sane tradizioni del territorio e farle affiancare alle più recenti e moderne prelibatezze dalla zona. Un borgo agricolo, pastorale, che punta sul maiale, una delle rare usanze che il mondo contadino continua a custodire gelosamente e che resiste al tempo nonostante le diversificazioni che la vita rurale oggi ha rispetto ai tempi passati. Ma Puglianello è così: un borgo piccolo e fiero che punta sulle proprie genuinità, sulla concretezza di sani valori che non muoiono mai, la cui rievocazione porta in auge antichi usi e costumi. Una tradizione che va a consolidare la cultura del gusto e degli antichi sapori, che sempre più si riaffermano negli ultimi tempi, per un consolidamento di una scelta di vita slow, di gusti e sapori meno omologati e che rendono questo borgo il piccolo comune della speranza di un ritorno di tempi ormai andati.

Antichi sapori e tradizioni che danno la possibilità di vivere appieno e apprezzare il bel cuore storico del paese. Nel bel mezzo di Puglianello fa bella mostra di se l’antico Castello dei baroni, che nel corso degli anni ha subito svariate ristrutturazioni ed è attualmente suddiviso in varie unità abitative. Si tratta di un fortilizio a pianta tipicamente rinascimentale, rettangolare ma con forma quasi quadrata, a corte chiusa, con delle torri angolari a pianta cilindricacaratterizzate da scarpate fino al cornicione. Quella verso Nord è anche la meglio conservata. Una struttura in tufo giallo, materiale molto facilmente reperibile in zona, con un antico porticato nel cortile interno.

Print Friendly